l Gamer May Cry: RECENSIONE - Oneechanbara Z2: Chaos
-->



ASCOLTA RADIOGAME !!!

mercoledì 2 dicembre 2015

RECENSIONE - Oneechanbara Z2: Chaos

PS4

Per epistassi o rinorragia si intende una qualunque forma di emorragia proveniente dalle cavità nasali derivata da tette presenti in opere manga, anime o videogiochi....





Oneechanbara è una serie videoludica che conta innumerevoli capitoli, sparsi su molte generazioni di home console (Ps2, Ps3, Psp Vita e Wii). Abbiamo già conosciuto una incarnazione di questa serie con una esauriente pagella di Capitan Brod Brega nella apposita sezione, attualmente in aggiornamento.
Ma torniamo lieti alle gesta delle sorelle in cui scorre il Baneful Blood e delle loro amiche dal sangue vampirico, new entry graditissima nella serie.
Le coordinate di questa saga sono da sempre donnine in bikini con micro vestitini pruriginosi e succinti, che affettano putrefatte orde di zombie, ma questa è solo una visone un po' superficialotta di questa serie: scavando nel gioco c'è molto altro a parte generose forme che ballonzolano in una fiera colorata a base di sangue e vorticosi combattimenti aerei.
Questa volta GMC ha il piacere di dare il benvenuto e scomodare Jun Seba, pro-gamer della saga di Oneechambara (ebbene esistono) che ci spiega tutte le meraviglie technique di questo ultimo capitolo. GMC anche stavolta vi offre una visone più completa possibile, come del resto tenta sempre di fare con tanti titoli "sfortunati", portandosi appresso polemiche infinite però, questo lo vogliamo ricordare. Non è detto che un giornalismo pasticcione non arrechi più danni di quanti non ne facciano dei fanboy insomma. 
Lascio dunque la doppia katana al nostro Jun Seba, confidando nella sua invidiabile tecnica.

Le nostre protagoniste, (da sinistra a destra) Kagura, Saaya, Saki e Aya. 
<< Platinato. Una di quelle serie che migliora con ogni titolo, invece di regredire.
Sono veramente soddisfatto, i migliori 40 € (39.90) della mia vita >>
Jun Seba

Partiamo dai problemi che questo titolo si porta appresso: il gioco è stato semplificato troppo.
Non che i precedenti titoli fossero difficili, ma questo è veramente una passeggiata. 
Il technique ring, un anello da equipaggiare che rende più semplice l'esecuzione delle combo, è per gli scrubs (alle prime armi), e rovina completamente l'essenza delle cool combo, emblema storico della serie di Tamsoft. È sufficiente equipaggiare quel maledetto anello nell'apposita schermata, dopo averlo comprato o trovato naturalmente, per far diventare il gioco la propria bikini-bitch.
Io la chiamo la modalità per amorfi. Lo stesso anello era presente anche nei titoli precedenti, ma non aveva un effetto così evidente e non gravava così tanto nell'economia ludica del combat system.
È un qualcosa di talmente sgravo (si, è sgravo/op l'anello, non la dolce Kagura), che ho dovuto impormi l'handicap di non utilizzarlo per lo story mode, altrimenti l'avventura sarebbe stata tragicamente corta e pilotata. Il vero piacere di dedicarsi ad Oneechanbara è eseguire una cool combo perfetta e senza nessun aiuto. Ma che è ‘sta roba, Tamsoft, eh ?

Tamsoft Corporation (Kabushiki Gaisha Tamu Sofuto)
è un devteam responsabile di diversi titoli molto popolari in Giappone, USA ed Europa
oltre a Oneechanbara, tra i più famosi spicca senza dubbio Senran Kagura 

Questo aspetto ha reso la corsa al platino decisamente meno soddisfacente a questo giro di danza.
Ricordo che in Oneechanbara Bikini Samurai Squad (Xbox 360), per sbloccare tutti gli achievement, bisognava fare cose come entrare in double rampage (eseguendo una cool combo perfetta di circa 15 colpi con timing perfetto per poi entrare in rampage con l'ultimo colpo della combo, immaginate gli anatemi pronunciati), oppure eseguire una Maelstrom completa - tipologia di combo specifica ... Che nostalgia a proposito. Le cool combo, il timing, questo è Oneechanbara, questa è la sua essenza, la sua purezza.
Un'altra cosa che mi ha fatto storcere il naso è stato il nerf del Clear Sight.
In Samurai Squad e Oneechambara Samurai Slayers (Wii) era praticamente il modo migliore per decimare i boss, bastava counterare 4-5 volte un boss alla difficoltà massima per tirarlo giù, qui in Oneechambara Z2: Chaos fa il danno di una pacca sulla schiena.
È talmente inutile che persino nell'apposito menu hanno messo l'opzione per disattivare lo slow-motion, a sto punto mi chiedo, non era meglio rimuoverlo completamente? Grave mancanza anche quella della Counter Stance. C'è da discutere anche sulla quantità di vestiario disponibile nel gioco, senza contare i DLC. È pieno di accessori da mettere in testa, in fronte, sulle tette, ma di vestiti ce ne stanno 4 in croce con colorazioni diverse. Mi dovete spiegare senza vestiti io gli accessori dove me li sbatto? Zombie Hunters 2 (Simple 2000 Series Vol. 101: The OneeChampon ~ The Onechan 2 Special Chapter) sulla PS2 aveva più vestiti di questo, giuro, questa è una leggera delusione.
La customizzazione è ottima, ma ripeto: tanti accessori, pochi vestiti.

L'impressionante score ranking del nostro Jun Seba 

Ma va bene, è un problema risolvibile facilmente comprando i dannati DLC che finiranno negli store, puntualmente, come accadde nell'Oneechanbara per Xbox360 (Bikini Samurai Squad).
Piccola nota personale: mi manca anche il sistema di level-up, ma capisco che eliminarlo sia stata un ottima decisione dal punto di vista della linea narrativa e ludica, per certi versi.
Sotto sotto un sistema di level-up c'è: ogni nuova arma comprata aumenta il damage output, quindi ci possiamo accontentare. Avete letto tutta questa sfilza di lamentele?
Ecco, potete buttarla nel cesso perché quando si prende in mano in Oneechanbara Z2: Chaos nulla ha più importanza. Cancella completamente i propri difetti con tutto il resto che ha da offrire.
Con il battle system i ragazzi della Tamsoft hanno fatto centro, si sono creati una base solida su cui potrebbero campare per molti anni a venire. È perfetto. Questo gioco è divertente come pochi, con o senza le tette e i costumini pururin, fidatevi.
Tutti quelli che hanno scritto nelle varie recensioni che ho letto che "a tratti annoia" hanno evidenti problemi di apatia, perché il cuore del gioco (che è il battle system adrenalinico, customizzabile e libero, ricordiamolo, non le tette) funziona bene e garantisce spettacolari combinazioni, con autentici tripudi di effetti luce, turbinosi mulinelli di affondi e slash, roboanti combo con sprizzi di sangue. Se vi aspettavate però come "traino" ludico la storia, fareste meglio a rivolgervi altrove (come sempre).

143 hit ? si può fare di meglio..molto meglio
Come potete vedere graficamente "Zombie Hunters 2" per PS2
è proprio uguale a Oneechanbara Z2 : Chaos (ironia on)

Parlando di mera grafica, i modelli delle ragazze sono fenomenali, per un Oneechambara beninteso.
Ricordiamoci sempre che stiamo parlando di un gioco volutamente low-budget, quindi i risultati sono ammirevoli, oltretutto mantengono quello stile frizzante anime/manga che rende questa serie decisamente unica e assai riconoscibile nel vasto panorama videoludico giapponese.
Recensire o analizzare questo gioco come se fosse un titolo tripla A, equivale a recensire un b-movie della Asylum (casa di produzione filmica dalle dubbie qualità artistiche n.d.a) come se fosse un film della Warner Bros. Chi dice poi che il gioco è graficamente da PS2 o si è dimenticato di equipaggiare gli occhiali, oppure non ricorda bene com'erano i giochi sulla PS2, specialmente quelli dedicati a questa serie. Nemmeno i fondali di gioco, gli scarni corridoi e le macchine cubettose sono da PS2. Questo gioco, se proprio vogliamo incasellarlo graficamente, si piazza nei primi anni della vita di PS3. E se meticolosamente ricontrolliamo i primi titoli usciti su PS3, sono pure peggiori di questo, nel complesso.

L'eccezionale edizione limitata del gioco la "Banana Split" 

Per quanto riguarda la rigiocabilità che è sempre stato il punto forte della serie, insieme al frenetico gameplay, il sottoscritto ha giocato per una trentina di ore, l'ha platinato, e vi confessa che ha ancora una voglia matta di giocarci e raggiungere diversi obiettivi.
Devo ancora prendere il RANK V (il rango massimo) a tutte le missioni, Violent incluse, raggiungere il primo posto mondiale sulle classifiche, prendere il V-rank in tutta la story mode...arriverò tranquillamente sulle 100 ore di gioco, se non oltre. Del resto questa serie ha un altissimo valore di replay, è il suo nucleo ludico e naturalmente la storia è solo un piacevole sfondo.
Un altro mito da sfatare, andando indepth nelle caratteristiche specifiche delle protagoniste è che Kagura sia troppo OP, cioè troppo potente. Kagura è un chara fortissimo, ma è Aya ad essere veramente OP. Kagura ha un moveset studiato per il clearing dei nemici, fa piazza pulita di tutti i nemici circostanti con i suoi ampi e devastanti attacchi ad area.
Ma quando si tratta di boss-babe, Aya resta la regina indiscussa. Ha il damage output più alto del gioco, tanto che le barre di vita dei boss spariscono letteralmente quando con la bella bikini slayer affrontiamo uno dei boss, non c'è quasi partita quindi contro i nemici di fine livello verso questo senso.

Scontro epico o una alleanza spettacolare ? (Lollipop Chainsaw) 

Da Zombie Zone fino a Zombie Hunters 2 il fulcro del gameplay di Oneechanbara sono sempre state le cool combo, i boss li sfasciavamo con quelle variegate compilation di attacchi, le "super mosse" le si usavano tra una combo e l'altra, se proprio se ne sentiva la necessità e se non si riusciva ad arginare la massa informe di nemici che ci si parava davanti.
In Samurai Squad e Samurai Slayer, oltre alle cool combo, l'attenzione si è spostata sul Clear Sight. Come dicevo prima, con 5 counter si faceva sparire il boss dal disco di gioco, di conseguenza le super mosse tanto vale che te le sbattevi sul muso. SOLO per quanto riguarda Oneechanbara SPECIAL posso ammettere che, effettivamente, era tutto uno spam di super mosse. Il gioco si finiva potenziando le armi e spammando la trottola di Aya. Anche in questo Oneechanbara Z2 difficilmente mi sono ritrovato ad usarle, ed ho dovuto prendere V rank su un sacco di missioni e completare tutte le Quest. Evidentemente se ho fatto tutto questo senza le super mosse magari significa che non servono poi a molto. Sono belle da usare e visivamente sono spettacolari specie per diversificare un po' il gameplay, ma non fanno il danno che ci si aspetta. Per raggiungere i punteggioni bastano le cool combo e l'immancabile cross merge (lo scambio del personaggio mentre si fa una combo).

Levatevi dal dito il technique ring, poi ditemi se non bisogna studiare per eseguire una cool combo perfetta. Ricapitolando, è l'Oneechanbara di sempre ma con un volto nuovo, migliorato su tantissimi aspetti. Da me riceve, come capitolo stand-alone di Oneechanbara un 9.5...e senza pensarci due volte.


Oneechanbara Z2: Chaos è una base perfetta su cui lavorare. Per l'immancabile Z3 basterebbe tenere il battle system attuale e migliorare altre cose, come il level design che ha bisogno di andare al passo con standard odierni.
Una ennesima nota personale in questo approfondimento sento il bisogno di farla: purtroppo credo che per i titoli futuri si dovrà continuare ad acquistare import le gesta di Aya e delle sue amiche, come del resto accadde per il primo Kagura. Il gioco non ha venduto, e le stime iniziali di vendita sono crollate miseramente. Su diversi forum il thread dedicato a questo capitolo ha 6 pagine scarse, su GameFAQs l'ultimo post della board è di tre mesi fa e su NeoGAF non riesco nemmeno a trovare il thread di riferimento. Oneechambara però in Giappone continua a vendere, grazie anche al prezzo invitante e ad una certa "nazionalità" di questa saga, aiutata da film e manga (spesso hentai).

Le due pellicole dedicate alla saga videoludica
ovviamente inedite nel bel paese

Curiosamente non ricordo se sono film rispettosi della serie di Tamsoft. Il cast dal primo film (Oneechanbara : Bikini Samurai Squad) al secondo film (Oneechanbara : Vortex)..è cambiato.
Infine, voglio trattare, sebbene marginalmente, un ultimo aspetto di questa folle corsa tra perizomi striminziti e carne morta da affettare: la storia (o quel che ne rimane)
Se vi ho incuriosito a sufficienza e volete giocare questo titolo, nonostante tutto, per proseguire la storia delle sorelle dal sangue maledetto (e quelle dal sangue vampirico), saltate di leggere quanto segue, poiché mi rifaccio ad aspetti specifici della trama che viene presentata in questo ennesimo capitolo ok ?
Fa sorridere il fatto che gli sviluppatori Tamsoft siano arrivati alla fine del gioco senza aver dato delle motivazioni per le azioni di Evange, il boss finale del gioco: perché vuole sterminare la razza umana esattamente ? Se ne sono forse ricordati all'ultimo momento e nei crediti finali, quando Anna, storica amica delle ragazze nonché membro dell'unità speciale Zombie Prevention Force (Z.P.F) ci informa che "Evange aveva una sorellina, morta da parecchio tempo"... che sia stata uccisa nel conflitto tra Baneful e Vampiric Clan? Assai probabile a ben pensarci.

La motivazione per rivolere Evange nel prossimo capitolo di Oneechanbara

Considerato il tema e i trucchetti del plot, non mi sorprenderebbe ritrovarmi Evange giocabile insieme alla cara "sorellina" (che ovviamente tornerà in vita e magicamente) come personaggi extra in un titolo futuro - magari assieme alle studentesse zombie, ennesima aggiunta ad un cast femminile e coppia di boss di una specifica zona del gioco - n.d.a aku.
Non è ben chiaro poi se a ragazza con un casco di contenzione che ogni tanto ingaggia con noi battaglia è veramente la vecchia e cara Misery, oppure la nuova Misha. Nel filmato finale, i ragazzi di Tamsoft, confermano che sia Misery, ma nella gallery del gioco viene chiamata Misha.
Da notare poi come il suo verso "Phsooo" in realtà sia un "Miss you".
                                        
Bastardi maledetti, voglio di più.


Jun Seba

1 commento:

  1. Potrebbe essere una buona occasione per avvicinarmi alla saga! A livello di stile mi garba, le animazioni lasciano un pelino a desiderare però non ci si può aspettare da ogni action il bayonetta o Dmc della situazione! Specie se il gioco ha una sua identità ben precisa e un aspetto umoristico marcato! Sulla presenza dell'anello OP... dispiace sempre vedere ste cose game breaking, in fondo c'è pure in Bayonetta una cosa simile, la marionetta immortale che ti fà fare le combo fìghe pigiando i tasti a casaccio xD solo che lì abbassa la valutazione, e va sbloccata in mod easy! Vedrò di arginare non indossando mai questo anello se non per puro divertimento! È un pò un cheat da attivare consapevolmente e non per guadagnarsi le valutazioni insomma!

    RispondiElimina