lunedì 23 giugno 2014

E3 2014: considerazioni brod breghiane

PC | PS4 | XBOX ONE | WiiU | PS3 | XBOX 360 | 3DS | PSVITA

Tirando le somme è stato un buon E3, come non si vedeva da qualche anno, le tre le grandi rivali non sono mancate all'appello, annunciando e mostrando bella roba.





MICROSOFT
Xbox One mi ha per la prima volta ingrifato veramente, sfoggiando esclusive invidiabili, quantomeno sulla fiducia, visto che tanta roba è passata solo per filmati che dicono 2015 ma fanno presagire tempi più lunghi.

 Dopo l'annuncio dello scorso anno, Halo 5 Guardians è l'assente in casa Microsoft; un primo videogameplay era lecito aspettarselo, ancora solo filmato per lui, pazientiamo ancora con calma forti del fatto che difficilmente tradirà le aspettative.
Crackdown 3 e Forza Horizon 2 (sembra bello, bello) promettono.
Emozionante dal video, ma da verificare, l'indie game in esclusiva, Ori and the Blind.
Su Fable Legends ci confido poco, ma mi piace un casino Sunset Overdrive, dinamicissimo, ironico, stiloso, davvero ganzo ed emerge nella tendenza cupa-tragica di tanti giochi mostrati in questo E3.

Gran colpo la conferma in esclusiva, già nell'aria da tempo, del nuovo gioco di Platinum Games, Scale Bound: draghi + tamarrate giapponesi = figata sicura, anche qua 0 gameplay, ma massima fiducia verso Kamiya e il suo team che solitamente non tradiscono.

Per il resto tanti bei multipiattaforma di sicura buona riuscita: da The Witcher 3 a Batman Arkham Knight, da Rise of Tomb Raider a Metal Gear Solid 5 ecc, nei quali è guerra aperta a suon di contenuti esclusivi con PS4.

Insomma Microsoft mette sul piatto delle esclusive che sembrano solide, al contrario delle tante molto ridimensionate pad alla mano dei primi mesi, e che, quando usciranno, potranno, sommate ai multipiattaforma annunciati, seriamente mettere il dubbio la scelta Xbox One o PS4.

Non pervenuto il Kinect, che dopo il saggio nuovo bundle One (399€ senza Kinect) sembrerebbe indirizzato verso la via dell'accantonamento definitivo. In pochi ne sentiranno la mancanza.



SONY
Sony promossa in ambito PS4: se per XboxOne il gran colpo è stato il nuovo gioco Platinum Games, per Sony è certamente l'arrivo in esclusiva di Bloodborne sviluppato da From Software (Demon's Soul, Dark Soul).
Gran bella mossa, ma signori, la bomba a sorpresa è Grim Fandango Remastered, per PS4 e PSVita in esclusiva. Non è stato mostrato nulla, ma il solo annuncio ufficiale è LA NOTIZIA dell'E3 Sony.


Per il resto, si conferma di alto livello The Order: 1886, con motivi di spicco legati ad una grafica che ha l'ambizione di mostrare per la prima volta le enormi (a detta degli addetti ai lavori) potenzialità tecniche di PS4 e soprattutto al mondo di gioco steampunk ricreato ricco di tensione, più che all'originalità di gameplay, da classico shooter in terza persona, che sembra comunque solido.

Piuttosto scontati gli annunci con video di Little Big Planet 3 ed Uncharted 4, messo dentro più per dovere verso i fan che lo aspettano che per effettivi contenuti da mostrare; abbiamo giusto la conferma che avrà una grafica da urlo... Sapere che il filmato mostrato è fatto col motore di gioco è tanta roba.

L'indie game Entwined (in compropietà con PSVita) speriamo si rilevi tanto buono nel gameplay quanto lo è nell'impatto visivo.

The Last Of Us Remastered non è una novità; si sa già che il gioco è bello, sarà ancor più bello graficamente per via delle potenzialità della nuova console, dunque senz'altro una buona freccia per la line up PS4, anche se sembra molto un tappa buchi di questo primo anno di vita della console, fiacchino, a mio avviso, di motivi convincenti per giustificarne l'acquisto.

Doccia fredda, Let it Die, il gioco in esclusiva PS4 di Grasshopper Manufacture, che si rivela essere l'evoluzione di Lily Bergamo, annunciato lo scorso anno, che dunque viene cancellato o sarebbe il caso di dire, convertito in questo progetto che condivide gli stessi principi di gameplay.

Partendo dal presupposto, non certo entusiasmante dal mio canto, che si tratta di un free to play, sostituire il setting anime-jappo che aveva Lily Bergamo per questa roba horror dal look more of the same e con alterego customizzabile, è un colpo al cuore.
Il mio amico Suda51 ha da giustificarsi, perché in un anno questo incredibile ribaltone?
Per lo più mi domando che avranno mostrato a fare Lily allo scorso E3 se poi è cambiato così radicalmente, almeno nel look (che mi sembra fosse anche stato ben accolto dall'audience).

Delle speranze sul gioco continuo in verità a mantenerle, non sarebbe corretto e razionale dire "sicuro schifo"; le prime info ci dicono di un titolo a metà fra il survival (che sarà molto importante e spesso prioritario a quanto pare) e l'action, potrebbe trattarsi di qualcosa di davvero interessante, tanto più che Suda 51con l'horror gioca in casa (vediamo quanto spingerà sulla paura).
Anche se certo, almeno di primo acchito, questa volta ne esco davvero deluso da Grasshopper Manufacture che mi aspettavo avrebbe colpito con qualcosa in toto fortemente originale, come da suo marchio di fabbrica.

Stesso discorso di Xbox One per quanto riguarda i tanti bei multipiattaforma in arrivo. In ambito indie game, ha davvero ben impressionato No Man's Sky (esclusiva console PS4, uscirà anche PC ma non XboxOne), assolutamente da tenere d'occhio.


E3 Sony imbarazzante sul fronte PSVita però.
Giusto qualche indie game (pochissimi in esclusiva) e pochi porting da home continuano a tenergli attaccato l'ossigeno.
Sony sembra essersi scordata di sua figlia portatile, nessun progetto ambizioso in arrivo per la console. Peccato, non è questo che merita una bella macchina quale è PSVita.
Sì, c'è Grim Fandango Remastered, ma vista la moria di altra roba portatile in arrivo, non è un motivo che spinga a comprare la console, è più saggio progettare l'acquisto di una PS4, che ha molte più prospettive per il futuro nonostante sia uscita da pochissimo, e giocarlo là.




NINTENDO
E3 Nintendo molto, molto buono.

Il segnale è che la grande N ce la sta mettendo tutta per sopperire al fatto che è, praticamente, l'unica foraggiatrice di software Wii U.
Inutile piangere su una condizione che si sono creati con le loro stesse mani (fra l'altro sembra che nemmeno FIFA e PES usciranno nella versione 2015 su WiiU), però lo sforzo promosso è lodevole e la lista di esclusive Wii U in arrivo prossimamente è davvero lunga, una condizione non pronosticabile alla vigilia dell'evento losangelino in queste proporzioni.

Prima di passare alle considerazioni sui giochi vanno spese due parole sul modo discutibile di condurre questo E3 di Nintendo che ha creato molta confusione e, a mio avviso, ridotto anche l'impatto di qualche gran notizia, che data in altri modi avrebbe avuto maggior risalto.

Discutibile, perché se da un lato la conferenza video principale è stata in alcuni tratti epica, per via di siparietti che daranno materiale gag per i prossimi decenni, la stessa ha presentato molti momenti troppo discorsivi e boriosi con gli sviluppatori e si è conclusa senza botti scordandosi una bella fetta di annunci importanti, lasciata per gli eventi successivi. Insomma a livello di spettacolo il ritmo incalzante della concorrenza, specie quello Microsoft, è stato assai più convincente sotto il profilo intrattenitivo.

Dietro tutto ciò va detto appunto che c'erano due giornate di eventi in fiera E3 programmati da Nintendo (positiva la Tree House che c'ha davvero ben esposto ogni titolo nei sui aspetti più pratici) e delle cartucce da sparare se le sono lasciate per avere costante interesse dei media; inoltre alcuni annunci, Devil's Third ad esempio, li han venduti ad emittenti, cosa che trovo condivisibile.
Però ad esempio non aver preparato nemmeno 5 secondi di CG o un logo per il nuovo Star Fox (sì avete letto bene torna Star Fox su home console), quando han avuto tutto il tempo di realizzare quelle (bellissime e sganascianti) clip, è da sprovveduti mediaticamente parlando.

Dopo le batteccate, elogio Nintendo perché è l'unica nella quale ho respirato davvero videogioco in ogni momento. Meno filmati, meno pippe se la grafica mostrata è in game o no, tanto tanto gameplay e belle idee originali esposte, con molti giochi che m'han colpito positivamente.

Captain Toad Treasure Tracker lo A-D-O-R-O, non potrebbe essere altrimenti dal momento che riprende l'idea dei livelli Toad di Super Mario 3D World che mi strapiacquero e giocando i quali mi chiesi proprio perchè non farne un gioco incentrato su quel concept.
Se riescono davvero, come sembra, a proporre un prodotto longevo, non vedo il problema nel creare una nuova IP estrapolando un concept già testato con successo e che anzi sarebbe rimasto più che sprecato se rimasto confinato com'era in sporadici livelli in un gioco che propone platforming e non puzzle.
Buone aspettative anche alla luce della demo mostrata che ha dimostrato come detto concept sia stato ampliato di nuove meccaniche (c'è anche un uso creativo del pad).
Contento che Toad abbia questa sua IP e molto fiducioso nella riuscita di un prodotto d'alto livello.

Splatoon come Captain Toad di sicuro ha già e avrà schiere di minimizzatori per via del look +3 che non gli da l'aspetto da macho per giocatori navigati, ma, caspita, guardatevelo bene, questo si candida ad essere un gioco super competitivo altro che.
G-E-N-I-A-L-E, originalissimo, ventata d'aria fresca, il fatto di potersi tuffare nella pittura del nostro stesso colore e spostarsi in essa; un aspetto che apre un mare di strategie, anche grazie a stage labirintici che sembrano essere molto ben pensati per sviluppare tattiche belliche.
Promossissimo; ancor più vedendo le facce stupite, divertite e soddisfatte dei commentatori alla prova della demo.

Anche Kirby and the Rainbow Curve è al contrario delle apparenze un buonissimo annuncio essendo “sequel” di quel Kirby: Canvas Curse per DS, molto apprezzato dagli utenti all'epoca.

Yoshi's Wolly World m'ha quasi commosso durante la presentazione visto con quanto amore è stato descritto dagli sviluppatori, teneri anche loro come il gioco.
Esteticamente è davvero eccezionale, incredibile lo studio fatto sulla lana, delizioso.
Il forte spauracchio che ho è sulla difficoltà: non vorrei che trattandosi di un prodotto rivolto anche ad un pubblico molto giovane, succeda quanto avvenuto in Kirby Epic Yarn, con un grado di sfida settato molto verso il basso, staremo a vedere.

Hyrule Warriors mi piace.
Essendo un musou è matematico che sarà ripetitivo alla lunga, però anche Zelda, Impa e Midna giocabili, i pochi villain visti mi attizzano, le mosse belle ci sono, sembra un prodotto curato (al contrario di molti altri musou), non vedo dunque l'ora che arrivi il 19 settembre per devastare Hyrule con la "putenza" della Master Sword.
Anche perché sono curioso di vedere l'esperimento di un mondo zeldiano meno politically correct del solito; l'impronta di Tecmo Koei si vede: sguardi che si agguerriscono, petti che prosperano, chissà se ciò stonerà al cospetto di una serie rimasta sempre piuttosto pudica. Vedremo.

Super Smash Bros. si conferma pazzesco e divertentissimo dopo averlo visto in opera al torneo multiplayer TreeHouse.
Lucrosissima la storia delle statuette Amiibo, che saranno introdotte anche per altri titoli a partire dal recente Mario Kart 8.
Un filo di paura per possibili risvolti negativi che potrebbero avere in futuro queste statuette la riservo, ma al momento non introducendo altro che piccole chicche, non determinanti a fornire esperienze aggiuntive nei giochi che le implementeranno, è un qualcosa in più rivolta al fan più incallito che sicuramente non resisterà al voler possedere una statuetta di Mario, piuttosto che Link o Samus....

Bayonetta 2 è devastante, senza se e senza ma, un action che si conferma strepitoso, poi bhè se ci aggiungiamo anche questo....



HA VINTO...

... e la vera notizia E3 è la presenza nella confezione di gioco del primo capitolo.

L'originale Bayonetta che presenterà anche l'inserimento di costumi extra tratti dal mondo Nintendo (vestitello di Peach, sexyssimo, tunica Link e tuta Samus) che non solo vestono la bella strega ma l'effetto di diverse mosse è stato fixato con elementi nintendosi a tema (ad esempio il colpo tacco diventa piedone di Bowser se si usa il vestito Peach), del fan service extra che non guasta. 
Da segnalare, anche se un po' triste come cosa, la possibilità di giocarlo touch col pennino...Mah!

Finalmente c'è il nome per X, è Xenoblade Chronicles X.
Il trailer mostrato è davvero epico per un gioco che si promette oltre l'epico.
Vedendo la demo c'è tanto di simile con Xenoblade Chonicles Wii, nel bene (mondo che si conferma spaventosamente grande) e nel male (aspetto tecnico non curatissimo); ma considerando il genere e le sue priorità chi ha giocato il capitolo Wii U sa che gli aspetti positivi pesano molto di più sulla grafica non al top, giustificata dall'ambizione di ricreare un universo di gioco impensabilmente enorme; dunque ottimismo pure qua, è stato posticipato al 2015, c'è ancora tempo per migliorarlo... Certo che però le facce da bambolotti sono davvero, brutte, brutte, brutte. Cercasi urgentemente character designer!.

Devil's Third è il colpo alla Bayonetta 2 rumoreggiato da tempo; personalmente ne sono abbastanza contento perché sin da quando era sotto THQ in release per PS3 ed Xbox 360 mi aveva dato fiducia leggendo le info riguardanti il gameplay.
Mostrato finalmente nel nuovo trailer, la notizia è che c'è uno story mode a cui a quanto pare verrà data pari importanza del multiplayer; e non era una cosa per nulla scontata visto che l'ultima volta che avevamo avuto news sul gioco, l'online sembrava il perno portante del tutto.
Certo artisticamente e nei personaggi si dimostra la bruttura più assoluta. Il protagonista sa tanto di Duke Nukem con tatuaggi fin sopra le orecchie e il resto delle immagini mostrano il peggior trash immaginabile: ninja, militari, nemici dopati....Davvero tremendo. 
Non mi capacito come si faccia ad essere così privi di un minimo di senso del gusto e di originalità, ma d'altronde da Itagaki su questo versante è difficile aspettarsi di meglio; le rubriche trash del Castello di Aku già gioiscono.
Il gameplay mi sembra interessante invece dal poco visto; si nota parecchia verticalità nell'azione e si percepisce in alcune mosse (così come nel trash della direzione artistica) che è un gioco con dietro la stessa gente che diede i natali ai primi due Ninja Gaiden dell'era moderna, cosa che fa sperare in un giocato action all'altezza. 
Certo tante cose si capiscono essere indietro a partire dal lato tecnico, sul quale di certo lo sballottamento da una console all'altra non ha agevolato, speriamo che il materiale portato all'E3 sia parecchio datato e che il risultato finale sia da livello Nintendo.

Del nuovo The Legend of Zelda Wii U che dire, aggiungete il miglior aggettivo superlativo positivo a scelta.
Hanno ascoltato i fan che chiedevano a gran voce open world con dungeon visitabili nell'ordine che si desidera, lo stile grafico scelto è ricercato ed azzeccatissimo; sono stati 20 secondi di atmosfera quasi miyazakiana. Magnifico, i presupposti sono ottimi. 
Ah, il video mostrato è grafica in game, tanta roba.


Insomma in ambito Wii U la sensazione è che Nintendo c'abbia voluto vomitare addosso più annunci possibili per provare la difficile risalita nella classifica vendita hardware, che continua a piangere, mostrandoci anche progetti distanti dalla release, vedesi il nuovo Zelda, nei riguardi del quale leggo quel 2015 del video più come data del prossimo trailer che non come possibile release, o Project Giant Robot e Project Guard interessanti nelle idee, ma palesemente e per stessa ammissione N prototipi a tutti gli effetti, lontani dal diventare nuove ip; senza contare la prova più schiacciante di questa sensazione, Star Fox, svelato male con una fuga di notizie del Times prima e 0 loghi-trailer-info sostanziose poi. 

Tanti giochi lontani, ma anche tanti in arrivo perché da settembre in avanti le tasche dell'utente Wii U saranno davvero messe a dura prova. Finalmente la massima Nintendo esposta da Reggie Fils Aime in passato “Chi vuole software Nintendo dovrà comprare Wii U e daremo motivi di farlo” inizia ad avere un senso con parecchia quantità esclusiva e non solo "pochi ma boni".

Altra nota che fa ben sperare per il futuro è l'ironia ed autoironia di Nintendo che trapela nei video da qualche mese a questa parte. Lo stesso scherzare al Digital Event E3 2014 (conferenza principale E3 Nintendo) sulla bramosia dei fan di Mother 3 piuttosto che F Zero o sull'ennesimo annuncio di un gioco Mario, fa ben pensare che stiano quanto meno prendendo in considerazione i desideri dell'utenza.


E3 tutto sommato positivo anche in ambito 3DS, dove se post Digital Event sembrava esserci il vuoto a parte Pokemon Rubino Omega e Zaffiro Alpha, fra l'altro già annunciati, la droppata di Fantasy Life e Code Nome: S.T.E.A.M. che ricorda un po' Valkyria Chronicles nel gameplay, unito ad altre conferme di uscite già nell'aria, rivaluta l'E3 portatile N che nelle prime ore di martedì 10 sembrava dimenticato.
Vista la velocità a cui va PSVita, seppur senza un evento condotto con i botti, lo strapotere della double screen Nintento resta saldissimo.



6 commenti:

  1. Personalmente ho vissuto l'e3 in maniera completamente diversa. Premetto si parla sempre di sensazioni personalissime e a pelle.
    LA conferenza microsoft ha cercato di rimediare la Caporetto dello scorso anno proponendo quello che i gamers chiedevano: giochi. Perciò una carrellata di giochi uno dietro l'altro sparati come una mitragliatrice. Da un lato la cosa è ottima e abbiamo finalmente assaporato un po di vera next gen in campo xboxone (momento più alto sicuramente il gameplay di the witcher 3 , secondo me vera rivoluzione nel campo dei gdr se saranno mantenute tutte le premesse di cui i cd project red hanno parlato ). Unica pecca mancava "La bomba". Quel titolo che ti facesse saltare sulla sedia per dire "Wow ora la compro sta Xboxone". L'assurdità è che il tentativo di microsoft è stato lanciare il "petardo" perchè di bomba non si può parlare, della master chief collection. Il problema qui è concettuale: come puoi sperare di aumentare le vendite di una console NUOVA, con dei giochi VECCHI? chi mai si comprerebbe una console nuova da 400 sacchi (grazie all'abbandono del kinect che prima era INDISPENSABILISSIMO) per giocare quelli che di fatto sono giochi old gen (belli quanto vuoi eh, ma old gen)?
    Fail dal mio punto di vista. Fortunatamente alcune esclusive risultano piacevoli, ma non imprescindibili.

    La conferenza Sony si pone a spalle larghe , facendo notare più d'una volta la loro superiorità tecnica. Boria a parte , si son visti alcuni giochi validi e alcune bombe. Bloodborne dei from (quelli che tutti noi chiamavamo project beast) sicuramente mi ha fatto saltare sulla sedia, ed ho apprezzato anche il cambio di stile di suda51 , capace di sperimentare nuove strade (per lui) trasformando il suo j-action in un progetto più occidentale e a tratti splatter. Dire che sia un bene o un male è impossibile definirlo secondo me. Abbiamo visto troppo poco. Bomba annunciata Uncharted 4 . Tutti lo sapevamo , ma , sicuramente , sony avrebbe voluto che fosse il momento principe della conferenza. Concordo sul fatto che ps vita sia stata relegata a mero accessorio per chi possiede una ps4 o , al massimo, una console per i giochi indie.
    Nintendo.... ahahaha.... onestamente ormai nintendo è diventata una barzelletta. E lo dico da persona che è stata fan di nintendo per molto tempo, io onestamente mi sento preso in giro. Noi nintendari abbiamo sempre preso per il sedere i vari giocatori di assassin/cod/battlefield/fifa ecc... accusandoli di giocare cloni su cloni dello stesso gioco.
    Ma ora siamo caduti nella stessa trappola: cloni su cloni o idee riciclate (VERGOGNOSO il clone di little big planet). Intendiamoci qualche idea buona c'è (splatoon), ma il resto è mero riproponimento di se stesso perchè tanto noi appassionati della casa giapponese ci faremo inchiappettare per l'ennesima volta:
    "gioca a un gioco nuovissimo ! Smash bros,... non l'avevamo ancora proposto, WOW proprio bellissimo con meccaniche nuove"
    "gioca a mario bross N°155 ...son solo 25 anni (DICO 25 anni) che ti proponiamo la stessa cosa, ma stavolta puoi saltare anche con il vestito da cactus che ti fa saltare 3 volte... questo cambia TUTTO il gameplay"
    "Gioca a mario kart 8 (rendetevi conto...8 .... dico OTTO)... stavolta c'è l'antigravità.... cambia proprio tutto wow".
    Mi sento preso in giro. La nintendo sta navigando pessime acque , le vendite della wii u fanno piangere, Iwata prima si dimette e poi viene rieletto presidente. Vi sembrano segnali di un'azienda sana? E3 da dimenticare personalmente per Nintendo.

    Cosa abbiamo però potuto notare in questo e3? co-op...co-op da tutte le parti. La cosa non mi dispiace , ma hanno inserito una co-op in praticamente quasi tutti i titoli.
    Concludendo. Per me è stato un e3 di transizione. Spero di più in quello dell'anno prossimo o al massimo al GC.

    RispondiElimina
  2. Per me è un E3 buono, ricordiamoci quelli degli ultimi anni pietosi, quest'anno tutti han mostrato molti nomoni.
    Poi Microsoft mostra poco gameplay perché di molti giochi non ha altro essendo ancora lontani dalla release; e sì, concordo che oggi non è una console ancora da acquistare, ma le esclusive future questa volta sembrano più affidabili.
    Sul Kinect in puzza di abbandono dico che è meglio così per loro. Se c'è stata un' idea sbagliata bisogna porre rimedio e a 399€ XboxOne si allinea con PS4 diventando più allettante per gli acquirenti.
    Certo chi ha già preso la console rischia di trovarsi 100€ di coso inutile o quasi, quando pensava di farci molto altro, però era piuttosto pronosticabile uno scenario del genere (almeno per chi ha avuto il Kinect su 360).

    Per Sony vale la stessa cosa, mostrato poco di concreto nel gameplay e si va tanto a fiducia, i team interessanti al lavoro ci sono, non dovrebbero fallire, poi certo non è una regola scritta, stiamo pur sempre parlando di sensazioni smentibilissime dai fatti, e sì, per me anche in questo caso è presto per prendere PS4, visto che questo E3 2014 conferma che robe importanti arriveranno almeno a 2015...ma che dicevo nel precedente A Latere natalizio, siamo nella normalità dei primi anni di vita di una console solitamente fiacchini.

    Su Nintendo non sono per nulla d'accordo e credo che parlino i fatti.
    Il discorso azienda sana, vendite basse, Iwata, perché poche terze parti?, lasciamolo da parte, parliamo di giochi, giochi belli ed originali che immagino ad ogni giocatore interessino prima di tutto e della line up prossima del WiiU post E3 2014.

    Splatoon è nuova ip e un gioco originale assai; poi sul design dei personaggi han vinto, in Giappone può fare bei numeri (già la rete è piena di fan art in stile Splatton). Avrà anche una modalità singol player, non è solo multiplayer come si è visto all'E3.

    Capitan Toad è estratto da Super Mario 3D World (che non è il solito Mario che salta, c'è di più e tutte le riviste l'han scritto), però in questo caso fatico a dire riciclo, ci sono pochissimi livelli di quel genere SM3dW e c'entravano anche poco col resto del gioco, la loro presenza è stata più da test per verificare il grado di piacimento del pubblico. A me son piaciuti un botto, ne volevo tanti di più, e se ne hanno molti da crearci un gioco come pare, è giustissimo che ci sia una ip a se, perché ripeto con “Mario che salta” quei livelli non c'entrano nulla.

    Il ritorno dalla tomba di Devil's Third è Nintendo che investe su un action trash diretto da quello stramboide di Itagaki, ma quando si è mai vista?
    Indica coraggio, prova investendo in prima linea a proporre giochi nuovi per i canoni della sua utenza, che raramente aveva visto tanti action esclusivi: The Wonderful 101, Bayonetta 2, Devil's Third, Hyrule Warriors, inoltre proprio quest'ultimo è coraggio nel coraggio, producono un mosou? Sì, cercano i soldi dei jappi (in occidente non è un genere che va molto), ma resta un evento stranissimo?
    Insieme a Bayonetta 2 esce anche l'1 con quale fix e non era scontato per niente...poi, sono il primo a dire che al 95% sarà una vaccata, ma l'han fatto, Bayonetta 1 giocabile anche touch, vediamo il risultato; se funziona e non diventa troppo tocco dappertutto alla cazz, ludicamente è un bel risultato...denota impegno nell'integrare “nuove tecnologie” al giocato.

    Project Giant Robot e Project Guard sono interessanti ludicamente parlando, bozze ben distanti dall'essere giochi completi, ma significa che le idee nuove le hanno, nelle altre software house non ho affatto avvertito la stessa volontà di proporre cose diverse, è stato tutto graficone, multiplayer e quei pochi giochi visti in gameplay ripropongono meccaniche collaudate 8che non è un male, però non ci sto consci di questo fatto a leggere Nintendo bollita nelle idee di gioco, l'E3 2014 ha detto un'altra cosa).

    RispondiElimina
  3. Mario Kart 8 è sempre Mario Kart ok, si guida ci sono oggetti, ma ho ripreso l'episodio Wii qualche giorno per cazzeggio con amici e delle differenze importanti con i nuovi bilanciamenti ci sono eccome e si sentono parecchio. Poi vale per lui come vale per Mario Party 10 e Smash sono giochi immancabili, un appuntamento fisso (sono tanti 8 capitoli, ma sono usciti in 22 anni); ne esce 1 per console (solo Mario Party è uscito in più capitoli sulla stessa console) ma va bene così, portano personaggi, macchine, piste/arene, aiutanti, oggetti nuovi, qualche nuovo bilanciamento (in MK8 si sente parecchio ad esempio), ad ogni nuovo capitolo, delle diversità ci sono pur restando il fine (correre, picchiare, party) identico.
    Anche perché seguendo questo ragionamento anche nelle altre console escono Halo, Uncharted, Little Big Planet, Forza Motorsport, Fable..., sequel su sequel multipiatta che sempre quel tipo di gioco sono, perché buttare la croce su Mario Kart o Smash, se il problema esiste è generale dei sequel, con la differenza che AC, COD, FIFA escono ogni anno, Mario Kart e Smash, 1 per console, c'è differenza nella frequenza eccome.
    Tornando a noi, comunque le nuove ip Nintendo le ha sparate a questo E3, poi se non piacciono è un altro discorso, ma ci sono.

    L'ambito 3DS per quanto compassato rispetto ai botti visti negli anni precedenti, Nintendo vuole spingere su WiiU in questo momento (giustamente), della roba interessante l'ha mostrata e sarà presto in uscita.

    Cmq i veri vincitori sono gli indie che stanno diventando sempre più importanti tanto da diventare progetti su cui puntare e di vanto per le tre sorelle.

    RispondiElimina
  4. scusa ma come fai a dire prima " giochi belli ed originali" e dire "Mario Kart 8 è sempre Mario Kart ok". non ti accorgi che è un controsenso e che c'è molto giustificazionismo? Davvero a noi fa differenza che in bayonetta 2 ci sia il primo (gioco uscito nel 2009-10)? E' come dire "beh in omaggio con balck ops 700 c'è il primo modern warfare , wow!". No se è questo che voi volete dal mondo dei videogiochi siamo agli antipodi. Nuove storia , nuovi eroi e nuove vie. Nintendo non li ha messi in campo preferendo campare di "tanto i fan li comprano ugualmente". Risultato? la wii u, pure in giappone, in fatto di vendite fa pena:
    http://www.tomshw.it/cont/news/nintendo-in-profondo-rosso-nessuno-vuole-comprare-wii-u/55890/1.html
    s'è un po risollevata con Mk8,ma è lontanissima da vendite decenti (e te lo dico perchè pure io le vendo...non se le fila nessuno).
    E una console inutile. Se poi a spada tratta la si vuole difendere per forza, prego, l'opinione personale la fa da padrone,ma di dire che i fatti dicono il contrario è nascondere la testa sotto la sabbia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non mi sarò espresso bene, dico che valuto i giochi mostrati e riscontro che Nintendo ha sfoggiato idee originali (Splatoon su tutti...e proprio perché convengo con te che in linea generale in quanto a nuove idee nell'evento non abbiamo visto grosse cose, ancor più merito va a N per averne presentato alcune) ed altri da quanto visto nelle demo che si prospettano seppur con idee di gioco già note, molto belli, sfido a chi ha seguito la Threehouse di dire diversamente su un Bayonetta 2 o Xenoblade Chronicles X.

      Mario Kart 8 non è un gioco originale perchè è l'ennesimo sequel di una serie che ha 22 anni, ma ciò non toglie che un sequel possa essere un gran bel gioco, MK8 lo è (cito per par condicio gli Halo, gli Uncharted, siamo sempre su quel tipo di gioco ma di capitolo in capitolo si rivelano sempre dei gran titoloni). Inoltre non è la semplice riproposizione copia incolla, ha delle aggiunte nuove rispetto ai capitoli precedenti: antigravità (ok per te dice poco), oggetti nuovi ed altri si usano in modo diverso, le monete, è molto più bilanciato nella roulette, sembrano piccolezze ma si sentono queste diversità (riprendendo il capitolo Wii m'ha fatto strano molto).
      Poi converrei con te se avessero annunciato il 9 in uscita nel 2015, ma non è così, ne esce uno a console dall'era SNES. E' un classico che ci sta che sia riproposto giustificato dal fatto che tecnicamente grazie alle console sempre più nuove migliora di capitolo in capitolo e dalle aggiunte di gameplay che danno quelle novità che han mantenuto in tutti questi anni di vita la serie sempre divertentissima.

      La console non vende perché c'è molta disinformazione ( trovo un sacco di gente che proprio non sa che esiste, ed è soprattutto colpa N), non ha i multipiattaforma per una strategia N sbagliatissima che gli preclude senz'altro l'interesse di molti monoconsolari che altrove trovano più quantità e probabilmente hai ragione servirebbero altri tipi di giochi per conquistare un certo tipo di utenza ecc...infatti convengo che per vendere (in occidente) attirerebbe di più fare una nuova ip esclusiva di stampo occidentale, dai toni maturi, dal graficone strapompato, magari freeroming, una roba alla Watch Dog ad esempio; l'occidentale vede il pupazzetto e già predispone la testa al “è per bambini=scarsa qualità, giochetto stupido, non fa per me”...poi magari ha 12 anni. Però leggo che la critica verso la console (anche in altri lidi non mi riferisco solo a te) ha come unico argomento “Vende poco".
      Da giocatore mi interessa relativamente poco di questo dato, voglio la qualità e su WiiU se ne prospetta in uscita e già ne ho trovata e con dei picchi altissimi (4 fra i più bei giochi che mi siano mai capitati di giocare sono su WiiU: Pikmin 3, Super Mario 3D World, DK Tropical Freeze e The Wonderful 101).

      Inoltre invito anche nei giochi dal look 3+ Kirby, Splatoon, Capitan Toad, Yoshi ecc mostrati a seguirli perché non avere il gioco story based non esclude che possiamo trovarci al cospetto di un grandissimo gioco.
      Poi se uno vuole i giochi story based sceglie un'altra console, la filosofia N piaccia o non piaccia è un'altra (una delle poche volte che mette la storia al centro, Metroid Other M, la criticano tutti XD).

      Ribadisco il concetto è che da questo E3 Nintendo ne esce dimostrando che idee per giochi nuovi ne ha (e non mi citare più Mario Kart 8 e Smash XD, perché han mostrato anche tanta altra roba, trovi su GMC il video riassuntivo), coraggio nel prendere progetti sepolti (Devil's Third) molto distanti dai loro canoni (sangue, sesso, volgarità, online) pure, ma soprattutto che ha molti giochi da lanciare sulla console a partire da settembre prossimo.

      Elimina
    2. E' una console che è viva, purtroppo solo per iniziativa N (ripeto sono d'accordo con te, strategia loro sbagliata), e che propone un' offerta di gioco tendenzialmente diversa dalla concorrenza (quindi perchè è inutile?), per questo è da tenere in considerazione.
      Poi tu mi dici da venditore che alla gente poco importa di questo tipo di offerta, non la comprano, ne prendo atto, me ne dispiaccio e me ne preoccupo anche abbastanza perchè significa sputare su dell'ottimo gaming che sarebbe una sconfitta per il videogioco se sparisse prossimamente.

      Elimina