lunedì 30 giugno 2014

Gamer May Cry consiglia: VideoGameGemsChannel

Consigliamo di visitare il canale YouTube VideoGameGemsChannel, che realizza bellissime collection a ritmo di musica dei migliori giochi del passato. Una nostalgica ri-scoperta delle origini della nostra passione, assolutamente imperdibile.



Buona visione.


 


1 commento:

  1. Cara Ornella Lepre, ho apprezzato tantissimo Fez per le emozioni che sa suscitare, per l'atmosfera, per la sua originalità. In merito al personalismo dell'autore, se vai sulla wikipedia inglese alla voce Fez development leggerai che Phil Fish si é ispirato ai giochi che amava in gioventù (mario e zelda) per le meccaniche, ai capolavori di Ueda (Ico) per l'atmosfera e per l'essenzialità (lo stile del rimuovere tutto ciò che é superfluo per far rimanere alla fine solo l'essenziale), inoltre ha cercato di evitare di basarsi su regole fisse e collaudate. Tutto questo per dire che, specie considerando la natura indie del progetto, il fatto che ad esso lavorassero pochissime persone di cui Fish é stato autore della lore, del design e del background, l'influenza dell'autore si è fatta sentire molto (la scelta di un mondo cubettoso, il Fez cioé il cappellino che si dice simboleggi la comprensione della terza dimensione, l'assenza di life bar e di nemici/boss dovuta alla volontà di trasmettere una sensazione di vivere in un mondo pacifico e sereno sono tutti tocchi dell'autore, cose che si differenziano dalla masse e dalle regole fisse e rigide di design che ad esempio vedono improponibile la non presenza dei nemici). Sul non completare gli enigmi assurdi sappi che non devi preoccuparti e quando dico che ritengo siano un limite e difetto dell'opera lo dico perché dispiace non poter completare in toto qualcosa senza poter contare solo sulle 'proprie forze' intese come abilità e bravura del giocatore, per intenderci nel 99% dei giochi se vuoi il 100% te lo devi sudare ma farlo o meno dipende dalla tua bravura, pratica e dedizione e sta a te decidere quanto vuoi approfondire. Al di là di questi piccoli difettini (che poi non sono neanche gravi) concordo con te che l'esperienza é stata unica e irripetibile :)

    RispondiElimina