lunedì 27 ottobre 2014

SONDAGGIO - The Evil Within VS Alien Isolation: cosa pensi dei due survival horror più importanti della stagione?

PC | PS4 | XBOX ONE | PS3 | XBOX 360

Halloween è alle porte e nel nuovo sondaggio non potevamo che chiedervi cosa ne pensate dei due survival horror più importanti della stagione...

...The Evil Within VS Alien Isolation!




4 commenti:

  1. Ho giocato solo ad Alien e devo dire che è stata una vera delusione, stealth forzat ed impossibili o con livelli a corridoio, un alien che instant killa (qualcosa che ho odiato anche con i clicker di the last of us, sono dell'era dei "giochi" vecchi, quelli difficili, ma il discorso è diverso infatti una cosa è morire con una cutscene scriptata e una cosa è morire per aver peccato nelle proprie capacità) per il resto questo Alien ha dimostrato soltanto come un Outlast sia molto superiore in fatto di gameplay.... E poi, basta anche con questo finto "menù survival" messo in giochi come dead island, the last of us e alien isolation. Fa veramente pena vedere che oggi una barra della vita e un menù meteriali/componenti siano parte per almeno il 70% dell'idea di "videogioco survival"..... Qui il nostro caro Raziel sarebbe d'accordo, uncharted è 100 volte superiore a The Last of Us, e sapete perché? ma perché è divertente, dinamico, vario, e ben equilibrato, invece TLOS è diviso in modo netto, o stealth o cercare nell'immondezza o morire pensando di poter sparare qualche colpo.....
    Chiudo il discorso con Alien e con con una menzione a the evil within: alien è un rage game, non penso che lo continuerò perché è ridicolo (anche nelle ambientazioni, si ci sono alcune parti "decadute" ma tutto il posto non sembra così sporco e malsano come invece accade in altri giochi horror scifi e non). Per la questione the evil within, ho già detto di non averlo giocato, e ho visto solo qualche video a salti, ma mi è bastato per capire di avere davanti agli occhi un minestrone senza capo ne coda, si passa da ambientazioni in stile "film apocalisse", a resident evil 4, a film horror con il classico killer, a silenti hill di qualche tempo fa, a prototype e outlast, e così via. Davvero peccato perché shinji non ha di certo un curriculum carente di giochi che hanno fatto la storia (sia storia famosa che storia nell'underground). Spero che il nostro kojima e il nostro guillermone possano risolvere certe lacune ancora presenti da anni in questo genere (anche se partono male, con un PT fatto per attirare i casual e un norman reedus per fare lo stesso)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao caro, ehm... Anonimo, ^^
      se hai seguito la Live sai che non ho giocato né Alien né TLOU al momento, però essendo alla seconda run di TEW posso confermare il minestrone ma posso altresì confermarne la giustificazione narrativa. Ha senso che sia un casotto, quasi "l'incrocio tra ciò che passa per la mente a gente diversa", perchè, senza fare espliciti spoiler, è più o meno di questo che si tratta.
      Dal punto di vista del gameplay è davvero una roba tanto giocabile ed interpretabile, e dall'hard in su questa cosa vien fuori tanto di più. Attualmente sto giocando a modalità Akumu e la mole di micro-variabili soggette al nostro operato, al nostro interagire è un manifesto al concetto di videogioco nella sua pienezza.

      Per contro non ho una grande stima di Outlast. Mai lo prenderei come metro di riferimento in fatto di gameplay survival, vista la pochezza delle variabili interessate dal nostro interagire. Una simpatica fuga nella casa degli orrori e dei jump scares (tutti molto simili tra loro nell'allestimento purtroppo, il primo Dead Space pure durando il triplo/quadruplo, e quindi maggiormente esposto alla ripetitività, riesce ad essere ben più variegato nell'allestimento di jump scares) quello sì, lo è.

      Elimina
  2. Ho giocato ad evil within e sono curioso di leggere cosa ne pensate, a me è piaciuto moltissimo non capisco se vi è piaciuto o no.

    Max

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà c'è un pò di divisione. Devi sapere che in Gamer May Cry vige un certo pluralismo di opinione, per cui ti capiterà di leggere pareri difformi tra i menbri del nostro team. L'idea è di inquadrare un titolo sotto più punti di vista... TEW ho la sensazione ci dividerà almeno in parte. Il primo a vuotare il sacco sul tema sarà Gladiatore.
      Io proseguire la run ad Akumu prima di tirare le somme, ed in ogni caso sulla storia sarà difficile trarre delle conclusione visti i pezzi asportati per i DLC.
      Al momento può essere visto e come un racconto confuso e bucato e semplicemente come qualcosa che deve proseguire ed essere completato.

      Elimina