l Gamer May Cry: RECENSIONE - Captain Toad Treasure Tracker
-->



ASCOLTA RADIOGAME !!!

mercoledì 19 ottobre 2016

RECENSIONE - Captain Toad Treasure Tracker


Wii U

Ho il piacere di ritornare su un gioco di cui già avevo avuto modo di scrivere dopo averne provato la demo al tempo del D1 giapponese. Sto parlando di Captain Toad: Treasure Tracker, puzzle game per Nintendo WiiU.
Finalmente non sono qui ad esprimere le sensazioni regalate da una demo, ma a titoli di coda raggiunti e come spesso mi capita per molti giochi provenienti dai team che
curano la serie main di Super Mario, quale anche questo Captain Toad fa parte, è veramente difficile scrivere di questo gioco senza perdersi in elogi.
Questo progetto nasce dai livelli proposti in Super Mario 3D World, che avevano come protagonista proprio Toad; grazie al successo di critica ottenuto, Nintendo ha ben deciso di fare un gioco tutto su quel concetto.

Per chi non avesse mai provato i livelli con protagonista Toad in Super Mario 3D World, il nostro alterego Toad, come il suo amico Mario, deve recuperare stelle, una per livello, preferibilmente raccogliendo tutte e 3 le gemme presenti nello stesso, necessarie per sbloccare le successive missioni.

Oltre a ciò, per ottenere il fatidico completamento al 100%, in ogni livello è presente una condizione che va dal "raccogli un certo numero di monete o il fungo d'oro" al "terminare il livello seguendo un numero limitato di mosse", e così via.


Al contrario dell'idraulico italiano, l'avventura del “funghetto esploratore” è di natura puzzle. Non può infatti saltare, non è dotato di una corsa spedita, né ha altre capacità atletiche a causa di un pesante borsone da esploratore che si porta dietro che ne limita i movimenti.
Fulcro del titolo è cambiare prospettiva, vedere il livello da un altro punto di vista per scoprire pertugi, passaggi e meccanismi non visibili da altri punti di vista per raggiungere i vari collezionabili e la stella del livello, in modo similare a quanto ci aveva fatto vedere il famoso Fez.

Dunque il tutto si fonda su un'idea molto elementare ma, fidatevi, geniale, il cui potenziale è sfruttato appieno da un level design da urlo, in cui nulla è lasciato al caso.

Di pretesto per mettere in mostra a tutti i costi il pad WiiU puzzano i pochi livelli che Toad affronterà a bordo di un carrello da minatore. Queste fasi non sono di natura puzzle ma shooting, infatti dovremo mirare e lanciare delle rape per colpire ed ottenere le tre solite gemme dello stage (alle volte difficili da scovare).
Va detto che se si voleva fare un gameplay con al centro il pad del WiiU qualcosa di più insolito ed ispirato potevano inventarselo, ma personalmente essendo proposte con il contagocce mi hanno divertito, risultando un buon modo per spezzare la routine.

Il livello di difficoltà sale progressivamente passando dai primi stage, veramente facili da completare al 100%, ad una seconda parte più ostica sia per complessità dei puzzle sia per tempismo richiesto e numero di nemici a schermo. Nemici provenienti anch'essi dal mondo di Mario, infatti troviamo Tipi Timidi, piante carnivore, uccellacci, Koopa, e tanti altri ancora da eludere o eliminare lanciandogli addosso rape o, qualora presente, utilizzando il piccone da minatore.
Come detto gameplay ottimo, ma rammarico per la presenza di due soli boss che ci troveremo ad affrontare più volte nel corso dell'avventura.
Una scelta discutibile, che solitamente operano i giochi al risparmio, e che non rende giustizia alla bontà del titolo. Qualche faccia nuova avrebbe colpito maggiormente.

Quando si parla di giochi che ruotano attorno al mondo di Mario è sempre difficile interessarsi alla trama. Anche in questa occasione il tutto è risicato: Toad e Toadette (amica o fidanzata, chissà??) sono a caccia di stelle ma, sul punto di prendere una, arriva ad impossessarsene un uccellaccio che con la stella si porta via anche la tenace Toadette, che non molla la presa del bottino.
Pretesto per iniziare il gioco ottenuto! Toad partirà dunque nella sua avventura per salvare la sua partner, insomma veramente il minimo indispensabile da parte degli autori.

Graficamente è veramente bello da vedere, d'altronde il motore di gioco è quello di Super Mario 3D World, idem dicasi per le musiche allegre e spensierate.

I timori dei tanti che vedevano in questo progetto di Nintendo un piccolo tappa buchi riciclato da Super Mario 3D World per fare soldi facili sono spazzati via da oltre 70 fantastici livelli che fanno giustizia a questo nascente brand.
Inoltre se avete il file di salvataggio di Super Mario 3D World potrete accedere all'area bonus e giocare alcuni dei livelli del gioco, lievemente ritoccati per far fronte alle caratteristiche di mobilità limitata del nostro Toad esploratore.

Visto dalla copertina Captain Toad può sembrare un giochino per bambini ma ignorarlo sarebbe un vero e proprio peccato capitale per ogni possessore di WiiU. Fidatevi e fiondatevi su un gioco da accademia del level design.

2 commenti:

  1. L'ho provato per un mezzo pomeriggio e mi è stato fatto notare che sarei rimasto a cena.
    Super additivo. Un pregio videoludico di enorme spessore.

    RispondiElimina
  2. Io lo ho completato al 100% (è quello il bello di ogni platform fatto cone si deve) e posso dire che per me è una perla fin troppo sottovalutata. Non è neancge un platform classico, la sua forza sta nelle sue limitazioni! Non è possibile saltare o attaccare direttamente ad eccezione di un attacco segreto scoperto da ne a fine gioco, ma ci si ingegna in mille modi sempre creativi e divertenti per compuere svariate azioni. È pieno di puzzle e segreti in ognuna delle numeromissime mappe, ognuna da masterare per scovare le varie gemme e stelle. E le mappe son bellissime: piccole e compatte ma spesso van giocate diverse volte per esplorare in ogni anfratto! E ancora, visivamente e a livello di OST è davvero un gioiello senza pecche (il motore è quello di Super Mario 3D world, altro gioco visivanente privo sbavature).
    Tutto ciò, unito ad un prezzo budget fin dal lancio, non può che farmelo salire in cima ai titoli più divertenti e interessanti del wii u. Unica pecca la semplicità media.. un delitto comunque non prenderlo e non goderselo, e vederlo così poco considerato

    RispondiElimina