lunedì 3 ottobre 2016

PAGELLONE - Ninja Blade


PC | XBOX 360

In pochi ricorderanno che From Software prima di diventare famosissima con i Souls ci hanno lasciato una delle perle del trash gaming più luminose della scorsa generazione.

Pagellone per Ninja Blade, promosso o bocciato ??!






Un ninja dai bicipiti potenti e solidi e dalle spalle coriacee ma con le gambe a sciabola lo reclutereste? Ninja Blade vive di due poli opposti. Da una parte una fluidità pazzesca nell'esecuzione dei fendenti che in prima battuta fa ben sperare il giocatore della serie e gli fa pensare “ci saranno sicuramente degli upgrade che miglioreranno la mobilità di Ken... è solo l'inizio ecchec***o” (ma quali upgrade?), dall'altra una macchinosità nel muovere il personaggio che elimina qualsivoglia forma di divertimento nel gioco.

Esplode tutto, fichissimo, ma non basta, perché il combat system risulta impacciatissimo negli spostamenti e decisamente button smashing, privo di acume tattico.
Il problema è che la strategia con cui si affrontano i nemici (giusto una manciata di tipologie, troppo poche persino per la caratura del titolo) è nulla o quasi.
Solo per quelli corazzati c'è da agire con un minimo di ragionamento, ma nulla di impegnativo, basta scegliere di menare con la lama più pesante e le difese si spezzano come grissini.
Il level design, per quanto il gioco si ambienti solo a Tokyo e l'ambiente giustamente sia tutto urbano, sostanzialmente rimane sempre uguale per tutto il gioco.
Visiteremo con il nostro ninja impedito solo palazzi, con stage blandi che di capitolo in capitolo non cambiano quasi mai, paesaggi fotocopiati, sia dal punto di vista morfologico che estetico; e nell'affrontare gli ostacoli platform che ci si parano davanti, dalle pareti verticali ai semplici salti fra una piattaforma e l'altra, ci sono i soliti movimenti impacciati del nostro ninja.



Le lunghe sequenze di QTE, tratto distintivo del gioco, seppur abbinate a spettacolose e adrenaliniche sequenze cinematografiche stancano presto, nonostante siano firmate da un irriconoscibile Takayuki Muro, che nel 2009 si farà conoscere con Dark Souls.
In queste sequenze lo sguardo si focalizza nella porzione di schermo dedicata a segnalare i comandi da premere, che toglie il piacere di assistere al filmato che meriterebbe invece di essere protagonista assoluto. Meno male che fallire un QTE permette di ricominciare da quest'ultimo, non imponendo di ripetere l' intera sequenza.
Gli scontri con i boss sono il solito "imparo il pattern, schivo e attacco", tipico dei boss di taglia gigante, e considerando che il sistema di controllo non aiuta di certo nelle schivate rischiano di diventare lunghi e tediosi. Ritrovarseli poi riproposti nelle battute finali è il classico riciclo che fa poco piacere.






Manca il doppio salto, che sarebbe stato una manna dal cielo in questo gioco, manca la possibilità di cancellare mosse... assenze che unite agli impicci lo rendono frustrante e noioso sin dalle prime battute. Un legno.






È sicuramente successo qualcosa agli albori della storia fra ninja e creature orripilanti, altro che Adamo ed Eva. La faida si ripete e non potrebbe essere altrimenti in un Ninja Blade che è bandiera del trash gaming. Non sarebbe stato tale se avesse mostrato in qualunque momento un minimo di capacità creativa, che vada oltre il filmato tamarro dove tutto crolla e salta in aria.






“Che bello il ralenty... ah no, si è piantato!”
Cose positive ci sono, come modelli con un buon dettaglio, il fatto che in ogni momento tutto esploda e vada in frantumi, ma ciò paga un caro prezzo in quanto il gioco soffre di vistosissimi cali di frame rate, con dei momenti davvero al limite, dove sembra quasi volutamente tutto al rallentatore.
Inoltre il gioco presenta numerosi bug, anche durante il semplice platforming.
Non vi preoccupate poi se capita che andando nei menù le scritte scompaiano... state giocando a Ninja Blade.






Le circa 9 ore che si impiegano per finire il titolo sono un calvario, ancora di più se si tiene conto che non si possono salvare i progressi e quindi abbandonare la partita nel mezzo di un capitolo (e ogni livello dura in media sui 45 minuti, mica poco). Infatti, se diluendolo in tante piccole sessioni di pochi minuti forse si sarebbe riuscita a digerire maggiormente la ripetitività delle situazioni e un battle system palloso, anche questa possibilità viene negata.



.... per il coraggio

La possibilità di avere diversi costumi (da cercare negli stage) e di poter personalizzare cambiando colori e simboli il look di Ken è assai gradita. Una botta di personalità ad un personaggio altrimenti molto anonimo.








Prende una moto, mette in moto e salta.
Il duro a morire di Hollywood impallidisce dinnazi alle gesta di Ken.
Le sequenze filmate di Ninja Blade sono un perenne “ Ella madooonna!”: geniali per esagerazione, un must degno del miglior Bollywood. Una quantità di scene dal tasso di puttanate così elevato non credo si sia mai visto in un videogioco.
STANDING OVATION di cuore, senza ironia, se vi state chiedendo se è possibile guidare una moto su delle lastre di metallo, dopo che una violenta esplosione vi ha proiettato nel cielo, la risposta è SI'.






CONSIGLI PER GLI ACQUISTI

Ninja Blade non è un gioco da consigliare. Può essere valutato un acquisito solo nel caso si tratti di spendere davvero poco (non più di una manciata di euro), esclusivamente per poter assistere alle cutscene esilaranti nella loro esagerazione. Ma considerando che per vedere i filmati esiste YouTube...Se siete invece morbosamente attratti dai giochi sfigati e brutti, se un pessimo gameplay non sempre è sinonimo di una mortificante esperienza ludica, se vi sono piaciuti Golden Axe Beast Rider o Knight Contract... Allora beh, che cosa state aspettando?



3 commenti:

  1. Aku prende le distanze da questo pagellone. Esso o Ello non rispecchia il mio giudizio.
    Ninja Blade è un gioco con indubbi difetti, ma non posso non amare il gusto trash di questo giocaccio immondo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. XD.....prima o poi dovrai spiegarmi cosa c'hai trovato in questo gioco.

      A proposito di giochi trash, mal rifiniti, distrutti dalla critica di settore, ne ho fra le mani uno proprio in questi giorni che al contrario di questo Ninja Blade merita di essere riscattato....probabilmente ne riparleremo più avanti.

      Elimina
  2. Captain... è Devil's Third? XD

    RispondiElimina