giovedì 27 ottobre 2016

PODCAST - First look a Nintendo Switch

SWITCH

Si è finalmente alzato il sipario sull'attesissima console ibrida Nintendo.
In questa puntata radio Capitan Brod Brega, Aku, The Metaller e Brother's Killer analizzano la presentazione di Nintendo Switch.

2 commenti:

  1. Concordo molto con la visione di Aku.
    Queste pagliacciate ibride non mi sono mai piaciute.
    Poi ho parecchi dubbi sulla comodità di quei pad.
    Concettualmente perfetta per i giapponesi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti pure io ho forti dubbi sulla comodità dei paddini (aka joy-coin), c'è da dire che vi è un controller classico (quello col 'pancione'), anche se persomalmente mi prenderò il pad pro che si intravede.
      I paddini staccabili possono essere convertiti in 2 pad per multiplayer locale, idea geniale, peccato che mi devono prestare anche due manine nuove di zecca per evitare problemi di artrite dopo mezzora!
      Ho visto un Aku molto critico (e non ha tutti i torti, del resto dopo i passi falsi di wii u loro ci stan chiedendo in pratica di tornare a fidarsi della grande N) e Metaller e Brother forse un pochino più fiduciosi (e anche loro non hanno torto dato che almeno si intravedono delle potenzialità ben maggiori rispetto al wii u, questa flessibilità home/portatile in giappone sbancherà mentre in occidente è un rischio ma potrebbe imporsi per via di quel tarlo nel mercato home in restringimento, dato che qua si potrebbe avere un'alternativa intesa come esperienza diversa e originale da ciò che propongono Sony e Ms).
      Vi dirò onestamente: alla prima visione del reveal trailer di switch mi sono hyppato molto (complice il nuovo Mario) anche solo nel vedere una Nintendo che cuol tornare in carreggiata ma con la sua filosofia diversa dalla concorrenza. Al passare dei giorni, a mente fredda, mi sto però rendendo conto di varie magagne. A livello personale ad esempio conoscendomi so già che al 99% la sfrutterei da home davanti al TV. Quindi si, essendo anche home mi 'accontenta', però il suo essere anche portatile (consumo batteria, dissipazione ecc) ne frenerà le prestazioni.
      E poi ultimamente mi si sta mettendo un tarlo bruttissimo: sarò pazzo anche solo a pensarlo ma... per me l'unico vero vantaggio dell'ibrida è l'unificazione della line-up, cosa che consentirà magari varie fasce di prezzo/flessibilità/ riduzione dei buchi di tempo fra una release e l'altra.
      Il mio dubbio però è... e se questa unificazione non avverrà?? Se i developers non approdassero su switch ma continuassero su 3ds e su un suo successore?
      Questo dubbio mi viene perchè... fare un pòkemon open world e modernizzato sarebbe un sogno ma... richiede anche un lavorone enorme. E io purtroppo i game freak non ce li vedo proprio a fare tutti questi sforzi quando per ora campano benissimo su 3ds con quell'hardware catorcio e grafica da 10 anni fà!
      Insomma alla fine della fiera per me è sempre la solita storia: ciò che me la farà conprare saranno i giochi esclusivi (perchè è chiaro che Nintendo ha le migliori esclusive/ip storiche di tutto il mondo videoludico) però con un tloz disponibile anche su wii u, il solo Mario nuovo (e i vari Mario Kart/Splatoon che per ora sembrano più degli upgrade delle versioni wii u, per cui ad ora non mi interessano) non basta per farmi considerare un acquisto a Marzo.
      Molto probabilmente ci andrò cauto e solo se la console ingrana (cosa che mi auguro dato che 'amo' determinati aspetti della filosofia nintendo) la prenderò alla prima ottima offerta. Ovviamente se a gennaio mi annunciono un nuovo Metroid fatto bene (Prime 1 lo considero una delle più alte vette videoludiche) mi hanno conquistato. Ma per il lancio la vedo dura (ed è così per ogni console)

      Elimina