-->



giovedì 14 dicembre 2017

10 giorni con Nintendo Switch

Da circa 10 giorni sono entrato nel mondo di Nintendo Switch, mi ero prefissato di non cedere prima dell’arrivo di un restyle, ma non sono riuscito a resistere alla prima buona offerta, complici gli allettanti titoli che già la neonata N può vantare.

Aperta la scatola la cosa che colpisce immediatamente è la qualità dei materiali decisamente più premium rispetto a quelli delle precedenti console Nintendo, rendendo questo dispositivo davvero elegante.

Accesa cattura nella sua essenzialità, software pulito e privo di inutili contorti menù….E che goduria poter inserire la cartuccia di gioco ed iniziare a divertirsi senza dover attendere il download di pesanti contenuti da internet.
Una console ad oggi pensata essenzialmente per giocare, non ci sono servizi di contorno a discapito di chi vuole in una console un piccolo centro multimediale, ma in tal senso è una buona notizia il possibile arrivo a breve di Netflix.

Eccellente anche in mano.
Dopo una prova lampo mesi fa in un centro commerciale ero rimasto preoccupato dall’ergonomia ed i tasti mi parsero fin troppo piccolini, mai sensazione fu più sbagliata. Certo, considerando che stiamo parlando di una console anche portatile i tasti non sono grandi e sono realizzati con materiali “da battaglia” per resiste a maltrattamenti da spostamento, ma tutto funziona più che bene senza alcuna rinuncia.

I joy con si trasformano in qualsiasi tipo di configurazione

A proposito di controller, i joy-con sono davvero geniali, capaci di trasformarsi all'occorrenza da pad tradizionale a motion controller ed addirittura sdoppiarsi, inoltre sono dotati della miglior vibrazione che abbia mai provato in un gamepad. Avrei gradito però la presenza di un banale occhiello su uno dei due per applicare un laccetto di sicurezza in stile Wiiremote/3DS. Non nego che in portatilità la paura di far cadere questa bellezza c’è e con questa insignificante aggiunta Nintendo avrebbe garantito un bel opzional di sicurezza.

Esempio di tipologia di occhiello per il laccio di sicurezza che avrei gradito fosse stato presente


Altra caratteristica stupefacente è la totale silenziosità della console, che nemmeno dopo un uso intenso scalda.
Bene ma non benissimo il campo di ricezione del wi-fi.

Lo schermo non sarà dei migliori in commercio ed in un periodo in cui vanno di moda dispositivi border less le pesanti cornici di Switch non sono proprio al passo coi tempi, alla luce del Sole la visibilità cala (costante della maggior parte dei device mobili), ma pare decisamente robusto, caratteristica essenziale per un apparecchio che ha nei bambini un ampio bacino d'utenza.
Le dimensioni dello schermo e di conseguenza della console sono poco portatili, ma obbiettivamente la complessità grafica dei giochi che ospita ed ospiterà Switch non potremmo gustarcela a dovere su schermo più piccolo.
Di sicuro in tasca non entra, per questo caldeggio l’uso di una custodia da viaggio, ne esistono per tutti i gusti, io mi trovo benissimo con quella "Deluxe" ufficiale Nintendo, dotata di numerosi scomparti e tasche che permettono di riporre la console in modo sicuro e super organizzato.

Custodia  protettiva Super Mario Odyssey-Deluxe Edition


La dock è piccolina e leggera tanto rendere l’intero pacchetto console poco ingombrante e facilmente trasportabile in tutti i suoi componenti nel caso di piccoli traslochi, per la gioia di chi ha casa al mare o in montagna o più semplicemente per portarla a casa di amico per passare la serata godendosela sullo schermo grande della TV.
L’inserimento nella dock (PS: rapido lo switch da portatile a Tv e viceversa), con lo schermo a strusciare su dei gommini, crea qualche patema, una pellicola antigraffi è un accessorio caldamente consigliato (acquisto comunque inevitabile per un dispositivo mobile). Se state cercando la pellicola più adatta, provate le Orzly (Link Amazon).Eccellenti !!!

Il caricatore è un pò pesantuccio caratteristica che lo rendono non ideale per la portatilità, ma è molto positiva la possibilità di caricare la console attraverso un qualsiasi caricabatterie (o power bank) per smartphone dotato di connettore Type-C. L’unico inconveniente di questo caso è che è impossibile caricare Switch giocandoci, infatti nessun caricabatterie o power bank per smartphone in commercio è tanto potente da riuscire contemporaneamente a permetterci di giocare e storare carica nella console, motivo per il quale il caricabatterie ufficiale (che invece riesce nell'intento) è così massiccio.

Qualcosa in più si poteva fare sul fronte memoria interna, i soli 32 GB sono davvero pochissimi se si vogliono comprare giochi in digitale dallo store, contrariamente se non siete amanti del digital delivery non avrete alcuna necessità di espandere l'esigua memoria della console tramite micro SD (slot SD genialmente nascosto sotto il supporto per appoggiare Switch in verticale, esempio che avvalora l'eccellente ottimizzazione degli spazi svolta dagli sviluppatori Nintendo ).

il piedistallo non garantisce stabilità  se appoggiamo la console in un piano traballante (es. tavolino di un'automobile) ma poter estrarre i joy-con e  giocare ovunque come davanti ad una mini-tv è una FIGATA !!

Infine passiamo all’aspetto più delicato della console, la durata batteria.
Senza dubbio le circa 3 ore di durata media (variano da gioco a gioco) sono un buon risultato considerando la complessità dei giochi fatti girare, ma in ottica portatilità una batteria più capiente poteva essere presente, specialmente considerando il prezzo gonfiato a cui la console è venduta  (unico vero neo dell'offerta Switch).
Positivo però constatare che dopo circa 10 mesi dal lancio di Switch ancora non sono stati registrati casi di drastica riduzione nella durata della batteria.

NB: Ricordo che con la console in dock è consigliato da Nintendo stessa, a fine di una migliore preservazione della batteria, spegnere la console in modalità riposo.

Insomma in questi primi giorni Nintendo Switch mi ha già conquistato, una macchina perfetta per il gaming, immediata, versatile e che racchiude in essa tutta la filosofia Nintendo ed i sistemi di controllo sperimentati negli anni.…
..Poi inaugurare una console con Super Mario Odyssey non può che incrementare gioia e stupore...Ma questa è un’altra storia....

Nessun commento:

Posta un commento