-->



giovedì 10 maggio 2018

Fire Emblem Echoes: Shadows Of Valentia - un remake coraggioso


CONSOLE     3DS
GENERE            STRATEGICO
TESTI                 ITALIANO
RELEASE
      20 aprile 2017
PEGI                    12+





COMMENTO AUTORI (1)

Capitan Brod Brega
4/5

Fire Emblem Echoes: Shadows Of Valentia grazie alle sue regole uniche:
-cancellato il triangolo delle armi,
-aumentata la gittata di magie ed archi,
-consumo di punti vita per maghi e curatori durante gli incantesimi
- ecc...
ed alla sua struttura ricca di dungeon, è pieno di originalità che gli permettono di distinguersi dagli altri capitoli 3DS, rendendosi molto allettante all’acquisto per tutti quei fan di Fire Emblem alla ricerca di qualcosa di “nuovo”.
Le mappe sono estremamente semplici, aspetto senz’altro deludente agli occhi di chi ama imbastire strategie in funzione del territorio, ma ciò trattasi di una scelta ponderata. La sfida è infatti incentrata verso l’organizzazione di un’efficace serie di attacchi per sconfiggere più nemici possibili ad ogni turno e sulla cura del livellamento delle unità, pratica agevolata dalla presenza di dungeon. Questi seppur graficamente elementari e privi di gusto artistico, non essendo particolarmente lunghi e presentando battaglie opzionali dalla veloce risoluzione, permettono senza mai stressare di dedicarsi al livellamento dei personaggi; un approccio in queste sezioni dunque decisamente più da gioco di ruolo che non da strategico su scacchiera.

Se l’estrema semplicità delle mappe può trovare dei sostenitori, è impossibile non maledire la continua tendenza dei nemici di invocare rinforzi, con conseguente eccessivo potrarsi di alcune battaglie; ugualmente la continua predisposizione dei boss finali alla schivata degli attacchi risulta essere beffarda e snervante.

La trama è nella media della saga, né appassionante, né deludente, ma senz’altro anche questa volta si è persa l’occasione per portare la narrativa su livelli più alti; step a mio avviso necessario da tempo per la saga.
Il characters design stile retrò si combina meglio col clima bellico rispetto a quanto non faccia quello eroticamente aggressivo di Awakening e Fates, ma i dialoghi e le vicende continuano ad essere stucchevolmente clichè e buoniste.

Mensione d’obbligo per la una colonna sonora vero punto forte della produzione, semplicemente fantastica.


IN DEFINITIVA Fire Emblem Echoes: Shadows Of Valentia non è un gioco privo da difetti ma grazie alle sue coraggiose originalità porta aria nuova nella serie mantenendo intatti gli alti valori qualitativi.

Nessun commento:

Posta un commento